CAMPAGNE DI E-MAIL MARKETING

La loro utilità nella ricerca di possibili affiliati per il vostro franchising

Le campagne di e-mail marketing hanno pregi e difetti, ma sono ancora utilissime per contattare nuovi potenziali clienti, fare offerte e farsi conoscere in generale.

Per questo, la loro validità è innegabile anche quando si va alla ricerca di possibili futuri affiliati per il proprio franchising.

Nell’organizzare una campagna di e-mail marketing, l’obiettivo principale è quello di far leggere l’e-mail inviata, evitando che venga cestinata o, peggio, identificata come spam, finendo magari in qualche black list.

Per risolvere l’inconveniente spam è oggi possibile acquistare programmi in grado di inviare la posta in maniera scaglionata (utile, quando ci si trova in presenza di un database con migliaia di indirizzi), inviandola anche di notte, grazie all’ampissima scelta di parametri d’invio a disposizione dell’utente.

Con questi programmi è possibile, inoltre, creare dei layout graficamente puliti e utili a rendere immediatamente riconoscibile la vostra comunicazione. Un report statistico vi permetterà di avere sempre sott’occhio l’andamento degli invii e lo stato delle consegne.

Ma prima di arrivare al momento dell’invio è necessario preparare una mail efficace.

Vediamo come:

  1. personalizzare la mail è fondamentale e si può fare sia conoscendo il nome della persona alla quale viene inviata (di solito le mail generiche inviate a indirizzi come info@xxxx.xx non vengono lette, quando sono pubblicitarie, quindi è sempre bene cercare un contatto di riferimento. Inoltre, una mail con il proprio nome crea un’aspettativa diversa in chi la riceve, disponendolo più facilmente alla lettura), sia scrivendola con un taglio adeguato ad ogni categoria professionale cui si invia. Un solo testo generico può essere addirittura controproducente, perché dà l’impressione di essere stato scritto per una gran quantità di persone a discapito della qualità.
  2. Il testo deve essere breve (perché la gente legge poco, soprattutto sul web) e scritto in maniera semplice (perché venga capito da tutti) e corretto nella forma (gli errori possono essere percepiti come sintomo di inaffidabilità).
  3. Il contenuto deve arrivare subito al dunque: proponete la vostra azienda a nuovi potenziali affiliati, spiegando i vostri punti di forza e quali saranno i vantaggi per loro, affiliandosi a voi. Non dilungatevi sulle condizioni di affiliazione, delle quali parlerete diffusamente sia su questo sito, che sul vostro, che a voce in un eventuale contatto diretto.

Per concludere, vediamo quali sono gli errori da evitare, quando si avvia una campagna di e-mail marketing:

  1. Evitate sempre di richiedere il consenso, soprattutto nell’oggetto della mail, perché se la state inviando è chiaro che lo avete fatto… senza consenso.
  2. Evitate sempre di mandare mail con allegati, di qualsiasi dimensione (che potrebbero essere anche intesi come virus!); con newsletter (che richiede l’iscrizione); con una grafica pesante e lunga da caricare (percepita subito come spam e perdita di tempo); con notizie o peggio offerte approssimative, indice di scarsa professionalità.

Marco di Franchising farm

Lascia un commento